Riprendo volentieri questo articolo sugli abbinamenti del cibo con la birra. L’importante adesso è di capire quale tipo di birra si accompagna con la maggior parte dei cibi.
Vediamo adesso le prime sette regole basiche che si possono seguire per questi abbinamenti.

1) Come dicono gli inglesi: “Match strength with strength”.

Se hai un piatto leggero (es. un’insalata, una sogliola) meglio una birra leggera: una lager o una birra di frumento.

Se hai un piatto più consistente (es. un formaggio molto stagionato) meglio una birra con un gusto più “forte”: scegli una ale.

2) Piatti dal gusto prevalentemente acido

Scegli una birra resa dolce dalle tipiche note di malto tostato, come una ale ambrata.

3) Piatti molto grassi (es. formaggi grassi)

Scegli una birra alcolica, che può essere una lager o una ale.

4) Piatti molto unti (es. alcuni piatti tipici della cucina cinese, frittate, ecc.)

Buttati sulle bollicine: ottime le American Premium Lager, per intenderci gran parte delle classiche bionde che trovi al supermercato.

5) Piatti piccanti

A te la scelta! Sei un amante del piccante? Scegli una birra amara (una Pils) e il piccante risalterà ancora di più. Sei invece più prudente e vuoi ridurre le sensazioni piccanti? Scegli una birra ambrata, il malto tostato ti verrà in soccorso!

6) Piatti speziati

Prova una birra con note dolci e maltate, anche qui può essere ottima una birra ambrata.

7) Alcuni sapori molto forti

Hai un piatto dal gusto veramente forte come un formaggio erborinato, tipo il gorgonzola?
Oppure una cosa completamente diversa, ma sempre molto forte, come un dessert al cioccolato?

Sono due situazioni completamente diverse, ma in entrambi i casi puoi ricorrere a due “mostri” del panorama birraio: IPA (India Pale Ale) e Barleywine. Ovviamente le trovi nei beer shop.

(fonte: Vino o Birra)

Ritorna alla pagina della Degustazione 

Ricevi le novità sulle birre, news ed eventi

0
YOUR CART
  • No products in the cart.